RI..TENTIAMO DI CAMBIARE NOME ALLA CITTA’ ? 2


Se c’è una cosa di cui mai nessuno ci potrà accusare, quella è l’inospitalità.

Noi siamo talmente disponibili con il “forestiero” da fare alle volte schifo.

L’ultimo episodio di questa nostra disponibilità sono stati gli incontri con Moreno Occhiolini, Amministratore delegato della Sir Rocco Forte and family hotel golf resort.

Gli siamo cosi grati di essere qui, nella nostra città che, mentre ce ne freghiamo del degrado e morte delle Terme, per Sir Rocco Forte ci raccogliamo le firme, ma non pretendiamo nessun accordo scritto.

80% del personale sarà del luogo ? Scriviamolo !!

Le merci e le derrate alimentari saranno presi nel nostro territorio ? Scriviamolo !!!!

Del resto, diciamocelo chiaro, a Noi delle terme non c’è ne frega nulla, quindi che vadano alla malora.

Daltronde, ricordate ? Il famoso referendum sul nome della città, che doveva semplicemente essere cambiato da SCIACCA a SCIACCA TERME, non ha avuto giustamente successo,

Vuoi mettere, un bellissimo albergo a cinque stelle, due campi da golf da 18 e 9 buche, cinquanta villette ed una scuola alberghiera, contro il solo “fango”, terapeutico, ma sempre di “fango” si tratta.

Ecco dove siamo insuperabili !!!

C’è da fare una S.P.A. Terme ? Prendiamo uno da Agrigento.

C’è da fare l’Amministratore Delegato delle Terme SPA ? Prendiamo uno di Ribera.

E poi ci lamentiamo che le cose non vadano nel verso giusto, Ma cavolo, ma se siamo proprio Noi a darci le martellate sugli zibidei, cosa ci lamentiamo a fare ?

Andiamo alla proposta: PERCHE’ NON FACCIAMO UN NUOVO REFERENDUM SUL NOME DELLA CITTA’ DA SCIACCA A VERDURA ?

Pensateci un’attimo: VERDURA TERME; IL CARNEVALE DI VERDURA; VERDURA CITTA’ DELLE CERAMICHE; UMMMMMhhhhh non suona bene……….

Proviamo con: GOLF RESORT……..VERDURA !!! Splendido, non vi sembra !!!!

Guardate come suona male: GOLF RESORT SCIACCA TERME, ed invece GOLF RESORT VERDURA INTERNATIONAL . Senza paragone !!

Saccensi, che ne dite ?

Pietro Mistretta


Add Comment Register

Leave a Comment

2 thoughts on “RI..TENTIAMO DI CAMBIARE NOME ALLA CITTA’ ?

  • calogero

    salve
    scusate se mi intromettonelle vostre discussioni
    anche io sono siciliano si capisce dal nome ma da anni in giro per il mondo (faccio la chef ) e ho lavorato per grandi aziende , sono daccordo nell utilizzo di materie prime locali che sono inpareggiabblili per qualita e sapori e risorse ambientali , bellissime coste e temperature favolose .
    ma voi vi siete fermati a pensare a clienti che pagheranno 500 euro a notte una camera per non avere problemi e un servizzio, a dover essere costretti a ripetere un ordine al telefono del roomservice perche la persona all altro capo del telefono non capisce l inglese o non riesce a reagire a eventuali richieste fuori menu .
    credo faccia piu paura un impreparazione professionale , perche dopo 6 mesi non ci viene piu nessuno al sciacca-verdura-19 buche-quello
    quindi vi posso assicurare che quell 20% che non sara dell luogo alla prima opportunita fara fuori il natio per incompetenza, e come ho letto dagli articoli prima , e la nostra realta siciliana, nessuno parla inglese tedesco francese spagnolo, in poche parole siamo destiati al baratro se continuiamo a lamentarci
    BISOGNA SOLO ALZARSI I PANTALONI DA NEONATI E INIZIARE A FAR VEDERE CHE SIAMO SICILIANI VERI e non piagnucoloni, perche alla fine se non e sir rocco forte e mrs MAFIA. quindi prendiamo l abbitudine di guardarci allo specchio giornalmente e dirci la verita, senza pretendere di vincere il superenalotto o di fare i professori.
    parlo da siciliano emigrante con voglia di imparare sempre giorno dopo giorno, credo che tutti dovremmo farlo

    un abbraccio
    chef gero da DUBAI

    w la SICILIA