Comunicato congiunto ASA e CSA Ribera del 24-04-2010


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato pervenutoci dall’Associazione Siciliana per l’Agricoltura.

Ogni commento risulta superfluo.

Immagine prelevata dal sito www.siciliarance.com

Immagine prelevata dal sito www.siciliarance.com

A.S.A. / C.S.A. Ribera

Associazione Siciliana per l’Agricoltura.

Comitato Spontaneo Agricolo Ribera

Sito internet: www.asasicilia.it

E-mail: info@asasicilia.it

Tel.  338 8273212 – 349 2808572.

Fax: 0925 1956014


L’ASA di Sciacca e il CSA di Ribera denunciano il programma di educazione alimentare svoltosi in questi giorni nelle scuole di Sciacca e di Ribera dove sono state distribuite arance pugliesi provenienti dal territorio di Altamura, una vera e propria vergogna e mortificazione per i produttori, considerando il fatto che i nostri territori sono altamente vocati per le produzioni agrumicole di qualità e già vantano un marchio di origine controllata “RIBERELLA DOC” a tutela dei consumatori con presenza nei maggiori mercati mondiali.

Ci domandiamo come mai in un territorio dove ancora ad oggi si effettua la raccolta, vi sia stata la necessità di ricorrere alle produzioni extra-regionali che già da mesi si trovano conservati in celle frigorifere.

In conclusione chiediamo ai nostri Amministratori e Deputati Regionali e Nazionali di restituire la dignità ai produttori agrumicoli locali attivandosi in modo concreto nella valorizzazione del territorio, delle tradizioni e della produzioni che appartengono alla nostra Terra invece di pensare ai propri interessi solamente.

Add Comment Register

Lascia un commento