Mostra fotografica “Il Colore e La Forma”


Per il periodo natalizio il nostro club fotografico amatoriale L’AltraSciacca Foto organizza la mostra fotografica denominata “Il Colore e La Forma“.
La rassegna propone gli scatti di tre giovani artisti, ovvero di Ambra Favetta e Francesco Ferrara, provenienti dalla Città termale, e di Antonio Zerbo, proveniente da Catania. Verranno esposte oltre cento opere fotografiche che propongono oltre ai colori tipici della tradizione mediterranea anche i volumi e le forme geometriche dell’ambiente in cui e’ costretta a vivere quotidianamente la collettività. Le fotografie proposte dai tre giovani artisti sono state scattate con moderne macchine digitali, del resto anche l’arte deve adeguarsi alla modernità.
La mostra ospiterà tre distinti generi fotografici, ciascuno dei quali è curato da uno degli autori.

Le immagini presentate dalla giovane Ambra Favetta sono di tipo neorealista, immortalano cioè scene e aspetti della vita quotidiana con stretta aderenza realistica e con l’obiettivo di mostrarli al pubblico nella loro piena rappresentazione descrittiva.
Le immagini proposte da Francesco Ferrara si rifanno invece alla fotografia concettuale. Nella maggior parte dei casi, infatti, esse presentano un duplice livello semantico o interpretativo: un livello più superficiale o letterale nel quale l’immagine assume un valore essenzialmente estetico e si fa descrizione della realtà circostante, e un livello più profondo nel quale la realtà circostante si fa metafora di una realtà altra e più complessa, difficilmente rappresentabile dal punto di vista visivo; un livello nel quale, cioè, l’immagine si fa concetto e la realtà tangibile diventa simbolo, allegoria. Tutto ciò è reso possibile grazie anche all’uso delle tecniche fotografiche come strumento espressivo.
Le immagini esposte dal giovane Antonio Zerbo, in ultima istanza, possiedono un carattere puramente estetico o artistico: gli elementi catturati dalla fotocamera si dispongono secondo delle prospettive insolite, le quali tengono spesso in considerazione e mostrano una particolare predilezione dell’autore per la geometricità.
Una sezione della mostra sarà inoltre dedicata ad un’opera pittorica composta da quattro trittici e realizzata da Antonio Zerbo mediante la tecnica mista dell’acquerello e dell’inchiostro di china. Essa costituisce una rivisitazione delle figure delle carte da gioco siciliane, frutto di svariate ricerche effettuate nel campo della moda e del costume delle diverse epoche storiche.
La mostra si svolgerà dal 30 Dicembre al 7 Gennaio presso l’Ex Chiesa di S. Margherita di Sciacca, con inaugurazione alle ore 19 di giorno 30 Dicembre.

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Sciacca e vede la collaborazione della tipografia A4 di Giuseppe Tulone e del Centro Fiori di Mariella Scalici.

Add Comment Register

Leave a Comment