REPORT DELL’ASSEMBLEA ACQUAINSICILIA.ORG, FORUM SICILIANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA, SVOLTASI A PALERMO 10 SETTEMBRE 2011


Il 10 Settembre 2011 dalle ore 10.30 alle 17.30 ha avuto luogo la quinta assemblea di ACQUAINSICILIA.ORG Forum Siciliano dei movimenti per l’acqua.

Alla presenza di liberi cittadini e rappresentanti associazioni e movimenti operanti sul territorio siciliano ed aderenti a questo Forum, alle ore 11.15, dopo la registrazione e la presentazione dei partecipanti, hanno avuto inizio i lavori. Questi ultimi sono stati introdotti da Gioacchino Cannizzaro, designato quale facilitatore dell’incontro, che ha illustrato l’ODG e il programma dell’incontro comprendente:

  • Cosa sta accadendo dopo il referendum a livello Italiano – cosa sta accadendo in Sicilia sia a livello provinciale che a livello regionale (Disegni di legge all’ARS);
  • Organizzazione Forum regionale – Sito – creazione di una lista di referenti provinciali con attività operative e di comunicazione agli altri iscritti provinciali, inserimento gruppi di lavoro;
  • Comunicazioni su Coordinamento nazionale 1/2 ottobre a Bari in Puglia- Nostre proposte e nostra partecipazione;
  • Cassa regionale.

Matteo Mangiacavallo è stato incaricato di redigere il Report al termine dell’Assemblea.

Il lavori sono proseguiti con l’esposizione di quanto sta accadendo a livello nazionale (ripercussioni della manovra finanziaria sull’esito delle consultazioni referendarie) e a livello regionale (disegni di legge depositati presso l’ARS) per passare ad un primo dibattito fra i presenti che hanno proceduto dapprima a fare un punto della situazione sulla privatizzazione della gestione delle risorse idriche in tutte le province siciliane.

A seguire, Agostino Schillaci ha posto l’accento su un possibile intervento di questo Forum sulla questione della remunerazione del capitale investito, decaduto a seguito della campagna referendaria di Giugno ma incluso nelle bollette di diverse città siciliane. Sul punto, l’assemblea ha unanimemente stabilito di procedere attraverso l’invio, a mezzo Raccomandata A/R, di una lettera di invito e diffida indirizzata all’ANVIRI (e p.c. agli ATO IDRICI e alle amministrazioni comunali siciliane) e sottoscritta dai cittadini e dalle associazioni/movimenti legalmente riconosciuti di tutti i territori regionali per sollecitare il suddetto Ente preposto a:

  • quantificare gli investimenti realizzati alla data di promulgazione del risultato referendario e, comunque, alla data di pubblicazione sulla G.U. del 20-7-2011 dell’abrogazione della norma soggetta a referendum;
  • scorporare per l’anno in corso la parte d’investimenti non più soggetta a remunerazione di capitale e, quindi, determinare la relativa decurtazione della tariffa corrente applicata all’utenza;
  • riformulare la tariffa per Servizi Idrici applicata all’utenza per gli anni futuri decurtata del costo relativo al tasso di remunerazione del capitale investito, oggi abrogato, e precedentemente fissato nella misura del 7%.

Contestualmente viene presentata ed approvata una missiva da inviare a sindaci/amministratori delle varie province per sollecitare loro il corretto percorso da intraprendere a seguito della vittoria dei SI per l’acqua bene comune alle scorse consultazioni referendarie. L’assemblea ha stabilito di collegare la consegna di questi ultimi due documenti ad un momento comune da svolgere nella stessa giornata nel prossimo mese di Ottobre da tutti i movimenti/associazioni e cittadini aderenti a questo Forum.

Nel corso dell’incontro è stata redatto un Comunicato di commento alla situazione provinciale di Palermo da inoltrare alla stampa.

A conclusione della discussione del primo punto all’ODG sono state presentate le iniziative nazionali in corso da parte di Federutilities: Festival dell’acqua e Staffetta dell’acqua, con l’annuncio che quest’ultima farà tappa a Palermo il prossimo 5 Ottobre. L’assemblea ha deliberato la partecipazione alla staffetta demandando ad Antonio Tozzi, l’organizzazione di una contro-iniziativa da svolgere nella stessa data.

In ultimo, Veronica Taschetti, di Libera Palermo in considerazione anche delle mutate condizioni lavorative di Barbara Grimaudo propone di cambiare il giorno delle riunioni settimanali del Forum provinciale di Palermo dal mercoledì al Lunedì e che le stesse si possano svolgere dalle 19,30 in poi presso la Bottega dei Saperi e dei Sapori sede dell’Ass. Libera Palermo e  sede regionale di Acquainsicilia.org. L’Assemblea approva.

Si è passati dunque alla discussione del successivo punto all’ODG.

Dal resoconto di Barbara Grimaudo è stato evidenziato un problema di comunicazione tra gli aderenti a questo Forum. Molti non leggono le email e risulta spesso necessario il contatto telefonico per tenersi aggiornati. Per questo è stato deciso che il sito web www.acquainsicilia.org sarà implementato attraverso una migliore organizzazione delle informazioni e dei documenti presenti al suo interno e che i responsabili delle “redazioni provinciali” dovranno attenersi ad uno specifico regolamento per la pubblicazione degli articoli, che sarà appositamente elaborato nei prossimi giorni (in modo da poter sollevare i titolari del dominio da possibili responsabilità inerenti ai contenuti presenti sul sito).

Si è inoltre stabilito di intensificare la frequenza degli incontri/assemblee di coordinamento regionale, che saranno d’ora in poi convocate, di volta in volta, ogni due mesi (invece degli attuali tre) dalla data  precedente e di mantenere invariata l’attuale struttura organizzativa di questo Forum regionale.

Dopo la pausa pranzo, i lavori sono proseguiti con l’intervento di Giuseppe Samperi, tesoriere del Comitato territoriale di Palermo e di questo Forum Siciliano che ha illustrato il rendiconto  entrate-uscite in corso di stesura finale non appena alcune voci in sospeso saranno  definite, anche perché alcuni aderenti hanno prelevato materiale che non è stato ancora rendicontato. Il tesoriere, dopo avere sollevato le consuete problematiche relative ai costi che i Comitati  hanno dovuto sostenere e che ancora dovranno essere integrati, per consentirne il pagamento   ha proposto all’Assemblea che gli ultimi soldi in cassa del regionale per un totale di 150,00 vengano dati prioritariamente ad Alberto Lombardo , in considerazione del fatto che lo stesso da diverso tempo aveva anticipato per la trasferta di Bari la somma di 150,00 euro che non gli era stata ancora rimborsata. Per quanto riguarda la cassa provinciale di Palermo c’è un saldo positivo di 99,00 euro su cui si deciderà nella prossima riunione provinciale. L’assemblea approva. Il rendiconto corredato da tutte le voci e nel dettaglio  sarà messo in rete regionale a breve.

A questo ha fatto seguito un dibattito fra i presenti sulle proposte da avanzare al coordinamento nazionale in merito all’ODG del prossimo incontro dell’1/2 Ottobre 2011 a Bari a cui questo Forum ha deciso di partecipare. L’assemblea ha deliberato di proporre al Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua (a cui aderisce) di scorporare dalla bozza di ODG della riunione di coordinamento la voce relativa alla destinazione dei rimborsi elettorali dalla giornata del primo ottobre (per collocarla all’interno dell’ODG della seconda giornata in programma il 2 Ottobre) per dedicare l’intera sessione di Sabato al punto relativo all’organizzazione del Forum nazionale, che necessita di maggiore tempo utile. Questo Forum ritiene che con l’avvento della campagna referendaria si sia generata una inequivocabile confusione tra il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua ed il  Comitato “DUE SI PER L’ACQUA BENE COMUNE” determinato anche   dalla fusione delle due segreterie,  dalle diverse liste di discussione esistenti e  dalla sovrapposizione del sito web nazionale con quello relativo ai due referendum.

Tale confusione ha ulteriormente acuito dinamiche e problematiche interne ai Comitati aderenti al Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua e già in embrione da tempo. Conclusa la campagna referendaria si auspica che il Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua possa ritrovare, migliorandola ed innovandola in base all’esperienza ,  la forma iniziale di gestione e partecipazione. A tal fine ritiene di fondamentale importanza il coordinamento nazionale che avrà luogo a Bari nel corso del quale saranno avanzate nostre proposte di modalità, organizzazione e funzionamento del Forum Italiano.

Sulla questione, infine, sorta a proposito della richiesta dei rimborsi elettorali che ha visto protagonista Alberto De Monaco del Comitato di Aprilia, questo Forum regionale ha predisposto, nel corso dell’Assemblea, una lettera di solidarietà che gli sarà inoltrata a partire dalla giornata successiva all’incontro.

A conclusione del dibattito relativo all’ultimo punto dell’ODG in programma, l’Assemblea è stata sciolta.

Erano presenti:

  • Agostino Schillaci – Comitato “Giù le mani dall’acqua!” (Termini Imerese)
  • Alberto Lombardo – Confederazione Cobas Sicilia
  • Antonio Tozzi – Libero Cittadino (Bagheria)
  • Barbara Grimaudo – Cittadini Invisibili? No Grazie (Palermo)
  • Clara De Luca – Rete Lilliput (Messina)
  • Federico Calvi – Associazione Peppino Impastato (Cinisi)
  • Claudio Scaletta – Associazione “Riportiamo alla luce” (Palermo)
  • Gioacchino Cannizzaro – WWF Sicilia
  • Giovanna Allone – Rete Lilliput (Messina)
  • Giuseppe Castiglia – Libero Cittadino (Palermo)
  • Giuseppe Samperi – Libero Cittadino (Palermo)
  • Matteo Mangiacavallo – Associazione di promozione sociale L’AltraSciacca (Sciacca – AG)
  • Nadia Furnari – Associazione Antimafie Rita Atria (Palermo)
  • Pietro Salvino – Movimento 5 Stelle (Palermo)
  • Pino Dicevi – Associazione Peppino Impastato (Cinisi)
  • Veronica Taschetti – Ass. Libera Palermo, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Avevano comunicato la loro impossibilità a partecipare per motivi personali e di incontri comunitari il Laboratorio Zeta, il Comitato di Siracusa ,  I Laici Missionari Comboniani di Palermo, il Circolo Arci Malaussène, il Forum Catanese.

Add Comment Register

Leave a comment