Parco delle terme: nessuno controlla e il degrado aumenta


parco terme 3   “DIMMI CHE MI AMI E CHE VUOI STARE SEMPRE CON ME”  una frase che dà nell’occhio, si l’occhio progettato nel parco delle terme dal Samonà. L’incuria e il degrado in cui si trova il parco delle terme, non è più una notizia per i saccensi. Forse qualche turista potrebbe ancora notarlo  passeggiando da fuori i cancelli chiusi che impediscono l’accesso al pubblico nella parte adiacente via Figuli. Dalle foto che abbiamo scattato potrete notare diverse scritte oltre alle precarie condizioni del gazebo e di tutto ciò che gli sta attorno. parco terme 4 Ma chi è colpevole di tutto ciò? Chi misteriosamente si introduce nel parco per devastarlo? La risposta non è affatto un mistero: sono alcuni rappresentanti della nostra new generation, figli di noi saccensi D.O.C., che per i loro sabato sera hanno trovato un luogo per riunirsi e bivaccare o, come si usa adesso, fare “preserata”. Siccome si sa che i giovanotti non sanno stare fermi un attimo, come avrete constatato, hanno deciso di impiegare il loro tempo imbrattando e sporcando tutto quello che trovano. parco terme 1 Ma quale potrebbe essere la soluzione a questo annoso problema? Tutti se lo chiederanno dopo aver letto il nostro articolo. Bene, un suggerimento noi ce lo avremmo e lo vorremmo indirizzare a tutte le forze dell’ordine: dai Vigili Urbani ai Carabinieri, dalla Polizia alla Guardia Forestale… ed è questo : il sabato sera dopo le 22,30 entrate nel parco delle Terme e controllate cosa accade, ma soprattutto, fate sgombrare da lì i nostri cari ragazzi, anche perché il parco di notte è chiuso quindi, se stanno dentro, hanno violato il divieto di ingresso. Iniziamo a far capire alle nuove generazioni che esiste qualcuno che controlla e magari anche punisce, le loro malefatte. Così facendo anche loro inizieranno ad imparare quell’educazione di cui i genitori li privano e potranno sfogare la loro passione amorosa non con la bomboletta spray ma con un bel mazzo di fiori! parco terme 2

Lascia un commento