T.D.M. : pericolo soppressione “Punto di Primo Intervento” del Pronto Soccorso


Prot. n.                                                                  Sciacca,05/06/2017

 

 

Al Direttore Generale

Al Direttore Sanitario

ASP/AGRIGENTO

Al Direttore Sanitario Distretto

ASP/AG di SCIACCA

Ai Coordinatori Cittadinanzattiva T.D.M.

POVINCIALE E REGIONALE

 

 

Oggetto: paventata soppressione P.P.I. dell’Ospedale “Giovanni paolo II”

Ci è giunta notizia che la direzione aziendale in indirizzo ha deliberato la soppressione del “Punto di Primo Intervento” allocato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale, deliberazione fortemente voluta, a suo tempo, sia dalla direzione del distretto sanitario di Sciacca che dal T.D.M. Cittadinanzattiva.

Tale soluzione era stata scelta per due ordini di motivi, uno perché favoriva l’utenza dei paesi limitrofi e i turisti nel periodo estivo, l’altro perché contribuiva a favorire ad alleggerire la medicina d’urgenza negli accessi impropri o per i codici bianchi.

Ci piacerebbe conoscere quali motivi ha spinto la direzione a pensare di smantellare un luogo di cura risultato positivo per diverse motivazioni e inoltre vorremmo anche sapere quale alternativa migliore si è scelta.

Tutto ciò per evitare che si possa, in seguito, ricevere le lamentele dei cittadini che attualmente sembrano soddisfatti dell’attuale servizio.

In attesa di riscontro, porgiamo distinti saluti.

 

Il Coordinatore di Cittadinanzattiva

Gero Maggio

 

 

Il responsabile TDM

Calogera Piazza

 

 

Lascia un commento