Autolinee Gallo: la prenotazione “a sorpresa” non funziona!


Alla cortese attenzione di:

  • Assessore Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, Avv. Marco Falcone
  • Dirigente Generale del Dipartimento Regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti, Dott. Fulvio Bellomo
  • Dirigente Responsabile del Servizio 1 – Autotrasporto Persone, Dott.ssa Dorotea Maria Piazza
  • Ufficio Relazioni con il Pubblico del Dipartimento Regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti

e per conoscenza a:

  • Sindaco del Comune di Sciacca, Avv. Francesca Valenti
  • Dirigenti responsabili delle Autolinee Gallo Srl

 

Circa un mese e mezzo fa avevamo chiesto all’Assessorato Regionale ai Trasporti di intervenire al fine di risolvere gli annosi e irrisolti problemi che affliggono il servizio di trasporto pubblico gestito dalla Autolinee Gallo Srl lungo la tratta Palermo-Sciacca. Con lo stesso intento è stata chiesta dall’onorevole Matteo Mangiacavallo e dal M5S un’audizione presso la IV Commissione che però non è ancora stata convocata.

In attesa di risposte, a muoversi è stata proprio la Autolinee Gallo Srl che, a sorpresa, lo scorso giovedì ha introdotto il sistema di prenotazione dei biglietti. Sarebbe stato un gran bel passo avanti verso la soluzione di tanti problemi, peccato che il predetto sistema non funzioni e, ieri (lunedì), giornata di inizio settimana, se ne è avuta la riprova con gli innumerevoli disagi creati ai viaggiatori.

Alcune persone non sono riuscite ad acquistare titoli di viaggio in abbonamento e sono state costrette all’acquisto del titolo per singola corsa, pena l’impossibilità di viaggiare, dovendo rimandare l’acquisto delle corse multiple ad un tempo più favorevole. Alcune corse sono partite con 20 minuti di ritardo perché gli autisti, probabilmente non adeguatamente istruiti o a causa di un sistema difficile da gestire, hanno avuto difficoltà nella stampa dei biglietti a bordo del pullman. Alcuni passeggeri sono stati lasciati a terra perché erroneamente il sistema segnalava che i posti del pullman erano già tutti occupati e non era in grado di emettere titoli di viaggio.

Ad alcuni pendolari non è stato possibile variare più di un orario di rientro durante la settimana a causa del malfunzionamento del sistema, con la conseguenza che dovranno recarsi in biglietteria per le ulteriori modifiche dato che allo stato attuale non è fornita altra soluzione. Alcuni pendolari non sono riusciti ad acquistare l’abbonamento settimanale per 6 giorni, essendo disponibile solo quello per 5 giorni.

Non lo neghiamo, noi de L’AltraSciacca non ci rassegniamo alle anormalità della nostra terra e proprio non comprendiamo come un’azienda, che gestisce il trasporto pubblico da decenni, possa mostrare tanta superficialità nella gestione di questo servizio, sembrando addirittura incompetente e insensibile al condizionamento che lo stesso ha sulla vita delle decine di migliaia di persone che ne fruiscono durante l’arco dell’anno.

Non riusciamo a capire come si possa impiegare un sistema di prenotazioni che non funziona e che sembra non essere stato minimamente testato.

Non riusciamo a comprendere come autisti e operatori delle biglietterie non siano stati preparati a dovere sull’uso di un nuovo sistema mettendoli in seria difficoltà davanti agli utenti.

Non riusciamo a capire come non sia stato dato un minimo preavviso agli utenti circa l’entrata in vigore del sistema di prenotazione dei biglietti.

Non comprendiamo come non sia stato reso disponibile un regolamento che chiarisca ai viaggiatori il funzionamento del nuovo sistema mettendoli al corrente di ciò che è loro consentito o meno.

Non comprendiamo come non sia disponibile sul sito web aziendale o sullo store di Google e/o di Apple un’applicazione che consenta la possibilità di comunicare il cambio di orario di una corsa senza doversi recare necessariamente in biglietteria.

L’introduzione del sistema di prenotazione dei biglietti per la tratta Palermo-Sciacca, dovrebbe servire per eliminare buona parte dei disservizi che sino ad oggi gli utenti sono stati costretti a subire, non certamente per aggravare la situazione.

Alla luce di quanto accaduto in questi ultimi giorni chiediamo alle SS. VV., a ciascuna per la propria competenza, in particolare al Dirigente Responsabile del Servizio 1 – Autotrasporto Persone, di sorvegliare attentamente l’operato della Autolinee Gallo Srl per evitare che nei giorni a seguire possano essere arrecati ulteriori disagi all’utenza e vi rinnoviamo la richiesta di intervento per la risoluzione dei problemi di cui vi abbiamo già posto a conoscenza via PEC lo scorso 4 marzo 2018.

 

 

Lascia un commento