Educare i propri figli contro la mafia: domenica a Sciacca “Pupi della legalità” di Angelo Sicilia


Il ventiseiesimo anniversario dell’eccidio di Capaci del 23 Maggio 1992, quest’anno è dedicato agli agenti di scorta uccisi nel 1992: Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonino Montinaro, Vito Schifani e Claudio Traina.

La memoria della barbara uccisione del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli uomini della scorta deve rimanere sempre presente nelle nostre menti e nei nostri cuori.

Ma la memoria non basta, bisogna educare i nostri figli, far capire loro quanto è sbagliato il sistema mafioso. L’educazione come primo baluardo contro la mafia e l’illegalità.

La nostra associazione, domenica 27 Maggio, presso la Multisala della Badia Grande,  nell’ambito di una serie di eventi dedicati ai più piccoli, aspettando il Letterando in fest, propone uno spettacolo di “PUPI DELLA LEGALITA'” di Angelo Sicilia.

Il primo spettacolo delle ore 17 comico farsesco: “Le farse di Nofrio e Virticchio” per bambini dai 3 agli 8 anni di età.

Il secondo spettacolo delle ore 18 a tema legalità è dedicato a “Padre Pino Puglisi” per bambini dagli 8 anni in su, il Teatro dei Pupi con tematiche rivolte alla sensibilizzazione dei più piccoli sul tema della lotta alla mafia.

L’idea è quella di coniugare tradizione e impegno civile. Lo spettacolo dei Pupi, grazie al suo linguaggio diretto e alla bellezza della meccanica delle marionette, permette di veicolare messaggi di impegno civile e sociale, catapultando gli spettatori all’interno delle storie degli eroi antimafia.

Se volete un consiglio: portate i vostri figli a vedere i Pupi della Legalità, non c’è modo migliore per educare i bambini alla cultura dell’antimafia.

Lascia un commento