L’incapacità di educare i giovani di famiglie e istituzioni


[nggallery id=”118″]

Il titolo del post è l’amara conclusione di un nostro amico dopo aver fatto una passeggiata per Sciacca. Dopo aver visto il ricco reportage fotografico che ci ha inviato siamo convinti che tanti condivideranno.

Più che di disagio giovanile bisognerebbe discutere sulla incapacità delle famiglie e delle istituzioni scolastiche di educare adeguatamente i giovani ad avere cura delle propria salute mentale e integrità fisica. I ragazzi, soprattutto nel periodo estivo, sono soliti effettuare delle bevute pre-serata in località periferiche negligentemente meno controllate del territorio saccense. Sempre nei medesimi posti, prediletti anche da assuntori abituali di stupefacenti. I giovani nonostante dai residenti venga espressamente richiesto, sono soliti abbandonare i resti del loro “divertimento” sul posto, dove rimangono per giorni prima d’essere rimossi a cura del concessionario del servizio pubblico di smaltimento dei rifiuti.
Le foto si riferiscono alla località Stazzone ed alla Via Molinari.

Lettera firmata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.