#Sciaccapedala e Fiab: siglato un sodalizio per salvare la greenway



sciaccapedala_foto
Sciacca (AG) – Anche la Fiab – Federazione Italiana Amici della Bicicletta – supporta
#Sciaccapedala, la campagna online nata con l’intento di salvare dalla vendita l’ex tracciato
ferroviario. E lo fa scrivendo una diffida nei confronti di Ferservizi e Ferrovie dello Stato. Un
risultato importante che soddisfa gli ingegneri esperti in tematiche ambientali Mario Tulone e Mario
Di Giovanna, promotori della campagna. “La Fiab ha accolto il nostro appello sottolineando il corto
circuito aziendale di Ferrovie dello Stato che da un lato, con Ferservizi, vende lotti di terreno
smembrando la linea – spiega Mario Tulone – e dall’altro promuove la mobilità sostenibile con
‘L’atlante delle linee dismesse per il riuso turistico’, evidenziando come queste possano essere riconvertite in greenway”.
Non a caso, nella diffida, la Fiab sottolinea le dichiarazioni dell’amministratore delegato di Ferrovie
dello Stato Renato Mazzoncini che, in occasione della presentazione dell’Atlante, citava proprio il
tratto di ferrovia che attraversa Sciacca (ex Castelvetrano – Porto Empedocle) evidenziandone
l’occasione di sviluppo che “potrebbe essere se queste linee fossero trasformate in piste ciclabili,
le vecchie stazioni in ostelli e ristoranti o centri di vendita di prodotti tipici. Arte, archeologia,
artigianato e turismo – concludeva – sarebbero messi a sistema creando occupazione e facendo
emergere le eccellenze della Sicilia”. Ulteriore contrasto si ha con la programmazione urbanistica e
trasportistica a livello Regionale e comunale. Sono infatti svariati gli strumenti di pianificazione e
programmazione messi a punto a livello istituzionale: Piano Regolatore di Sciacca, Piano Urbano
per la Mobilità sostenibile, Piano per la mobilità non motorizzata in Sicilia della Regione Siciliana.
La diffida della Fiab ha già portato alcuni risultati. Il dipartimento trasporti della Regione Sicilia ha
infatti chiesto un incontro per discutere le problematiche relative alle greenway siciliane ed in
particolare alla vendita dei terreni di Sciacca. Incontro avvenuto nei giorni scorsi e che ha visto
protagonisti, tra gli altri, Mario Di Giovanna per #Sciaccapedala, Gaetano Brucoli, consulente
tecnico della Fiab e l’architetto Giacomo Rotondo, dirigente del dipartimento dei Trasporti. “Le
Istituzioni adesso più che mai sono a conoscenza del problema – conclude Mario Di Giovanna –
hanno ricevuto tutta la documentazione necessaria e stanno valutando come agire nei confronti di
FS. Noi ci auguriamo che si trovi un modo per scongiurare lo smembramento della linea”.

Ufficio stampa
Irene Leonardi 3891642500

Mario Di Giovanna 3404038051

Mario Tulone 3403723519

Per maggiori: informazioni Gruppo Facebook #sciaccapedalasciaccapedala_logo

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.