E NON LAMENTIAMOCI POI… 1



… SE UN GIORNO RIMARREMO SENZA UNA PALMA!

E’ domenica mattina! A Piazza Lazzarini giacciono i residui della potatura di una pianta affetta da punteruolo rosso. Questa situzione perdura almeno dalla giornata di Sabato.
Nello stesso giardinetto, vi sono anche i residui della potatura delle palme sane.
Non siamo esperti in materia ma ci piace ugualmente leggere e documentarci. Per esempio, abbiamo trovato istruttiva una lettura proposta dalla Regione Campania (CLICCA QUI PER SCARICARLA) e da questa abbiamo capito che:

1) I residui della potatura vanno immediatamente eliminati triturandoli sul posto.
2) Se durante la potatura si vedono buchi dove risiedono larve, i pezzi affetti vanno rinchiusi in dei sacchi di plastica.
3) A terra, prima della potatura va steso un telo impermeabile.
4) Non si devono potare contemporanemente piante malate e sane, l’odore della potatura fresca attira gli insetti.
5) Nel caso si rendesso necessario potare anche le piante sane, le foglie vanno lasciate attaccate alla pianta per almeno un metro di lunghezza.
6) L’ultima cosa da fare è lasciare per giorni i residui di piante malate per terra.

A questo punto ci chiediamo come sia possibile essere così approssimativi:


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Un commento su “E NON LAMENTIAMOCI POI…